logo serve_se

LE SERVE DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA

 

 

1 seLe Serve del Cuore Immacolato di Maria nascono il 25 marzo 1996 a Cava de’ Tirreni (SA) nella diocesi dell’Abbazia Territoriale della SS.ma Trinità. Sono legate costitutivamente al movimento ecclesiale della Famiglia del Cuore Immacolato di Maria e, insieme ai Servi del Cuore Immacolato di Maria e ai membri laici, si impegnano a portare Cristo al mondo per mezzo del Cuore Immacolato di Maria.

2 seLa loro missione è dunque portare l’uomo a riscoprire l’amore che Dio continuamente gli offre e che incontra, invece, indifferenza. Riconoscendo nelle parole pronunciate dalla Vergine Maria a Fatima un appello divino, desiderano realizzarle anzitutto nella propria vita mediante una solida vita interiore, avendo come primo e fondamentale impegno quello dell’orazione (Cost. 18), vivendo con fedeltà e amore la propria vocazione religiosa, incarnando la Regola, via e mezzo per la propria santificazione.

3 seModello, maestra e guida nella loro vita di consacrazione e nella loro missione apostolica è la Vergine Santissima: ad Essa ogni Serva del Cuore Immacolato di Maria consegna piena potestà sulla sua persona: corpo, mente, volontà, energie fisiche e spirituali, affinché Ella se ne serva per la realizzazione dei progetti d’amore del Padre celeste. (Norma 1.3)

È guardando Maria SS.ma che imparano come amare Gesù, Ella nulla tiene per Sè, ma conduce sempre tutti al Figlio.

 Aspetti fondamentali del carisma che scaturiscono dalla spiritualità di Fatima sono: la preghiera, la penitenza, 

4 sel’amore all’Eucaristia celebrata e adorata, al Santo Rosario, inteso come contemplazione dei misteri della vita di Cristo, visti attraverso il Cuore di Colei che al Signore fu più vicina e ne dischiude le insondabili ricchezze (Cost9.c). Come è scritto nella Lettera Apostolica sul Santo Rosario,
 Maria vive con gli occhi su Cristo e fa tesoro di ogni sua parola: “Serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore”. I ricordi di Gesù, impressi nel suo animo, l’hanno accompagnata in ogni circostanza, portandola a ripercorrere col pensiero i vari momenti della sua vita accanto al Figlio. Sono stati quei ricordi a costituire, in certo senso, il “rosario” che Ella stessa ha costantemente recitato nei giorni della sua vita terrena. (Rosarium Virginis Mariae, 11)

5 seAltri aspetti fondamentali del carisma sono la riparazione, la consolazione ai Cuori di Gesù e di Maria tanto offesi dai peccati degli uomini, l’amore al Santo Padre, che si concretizza anche attraverso la professione del quarto voto di Fedeltà e Obbedienza al Santo Padre e al suo Magistero. Con questo voto ogni Serva del Cuore Immacolato di Maria esprime il proprio amore e la propria fedeltà alla Chiesa. Esse desiderano vivere e morire nella Chiesa e per non trovarsi fuori di Essa, non dovranno camminare dietro il Papa, né camminare davanti a lui, ma camminare al suo fianco (Norma 9.f).

6 se

 Il Messaggio di Fatima è anzitutto un appello alla conversione, alla penitenza e alla preghiera. Ogni Serva del Cuore Immacolato di Maria si impegna non solo a vivere, ma anche a diffondere questo Messaggio, promuovendo nel popolo di Dio:

 

a. un rinnovato spirito di preghiera, privilegiando la recita del Santo Rosario, per condurre ad un’autentica conversione di vita;

b. la vita sacramentale e in special modo la frequenza ai sacramenti dell’Eucaristia e della Riconciliazione, favorendo l’adorazione eucaristica;

c. la vera devozione alla Madonna e la consacrazione al Cuore Immacolato, al fine di cooperare al suo trionfo;

d. la fedeltà al Papa e al Magistero della Chiesa;

e. la diffusione e la difesa delle verità di fede. A questo fine combattono con ogni mezzo gli errori del tempo.

 

8 seTali finalità generali si realizzano nei vari ambiti apostolici, che comprendono: la formazione cristiana della gioventù, l’animazione degli oratori, i ritiri spirituali, l’esercizio della carità nelle sue diverse forme, l’aiuto al clero.

La loro missione si realizza sia nelle parrocchie in cui sono presenti, che nelle Opere del Movimento.

9 seLa collaborazione con i Servi del Cuore Immacolato di Maria e i laici permette incisività ed efficacia, grazie allacomplementarietà delle vocazioni data dal medesimo carisma.
Il ruolo delle Serve del Cuore Immacolato di Maria prevede l’aiuto nella formazione dei laici, con particolare attenzione alla figura della donna, affinché riscopra la sua dignità e la sua importanza fondamentale nella famiglia e nella società; desiderano poi aiutare le bambine e le giovani, affinché si responsabilizzino e imparino
a usare rettamente la loro libertà, riscoprendo quei valori che sembrano oggi ormai persi. Momenti importanti perquesta crescita umana e spirituale, sono i campi scuola estivi, durante i quali le giovani imparano a stare insieme in un comune cammino di fede.

11 se10 seAltro importante ambito apostolico sono le missioni al popolo e le peregrinatio Mariae, in cui privilegiano l’aspetto mariano, presentando agli uomini la funzione materna di Maria, Serva del Signore, mediatrice tra Dio e l’umanità (Cost 9.a).


 


 

d 1

12 se

- Roma, dal 2007 sede principale

- Montignoso, in provincia di Firenze, sede anche del Noviziato

- Pancole, in provincia di Siena, sede del Postulato

- Ostuni, in provincia di Brindisi

- Carmiano, in provincia di Lecce

- Birgi, in provincia di Trapani, di recente apertura

- Fatima, in Portogallo, cuore della nostra spiritualità

 

 

13 se 14 se